Il Dr. Scabini racconta ... - AIL Sezione Genova - AIL Genova

Sede Legale
Galleria Mazzini 3/7
16100 Genova

Sede Operativa
Viale Pio VII 12/3
16148 Genova

+39 010 376 19 06

info@ailgenova.it
Vai ai contenuti

Il Dr. Scabini racconta ...

AIL Genova
Pubblicato da in Testimonianze ·
“Nei mesi scorsi, AIL Sezione di Genova ONLUS ha donato, all’unità Chirurgia Generale ad indirizzo Oncologico dell’IRCCS Policlinico San Martino, diretto dal Prof. Emanuele Romairone, un ecografo di ultima generazione  dotato di sonde intraoperatorie sia per approccio laparotomico sia per approccio laparoscopico. Recentemente, abbiamo ricevuto la testimonianza del Dott. Scabini, chirurgo dell’Unità operativa:
Ad oggi, nel mondo dell’ematologia, la figura del chirurgo, apparentemente, potrebbe sembrare poco rilevante; eppure spesso nelle malattie linfoproliferative il ruolo di tale Specialista può diventare determinante.
Infatti durante l’iter diagnostico il ruolo del chirurgo, attraverso la biopsia di tessuto linfatico, è spesso fondamentale per la identificazione della malattia e per scegliere la terapia più adeguata. Per ottenere tale risultato è indispensabile che il prelievo sia eseguito in maniera ottimale, preferibilmente asportando tutto il linfonodo e non solo una parte di esso. Tutto ciò può apparire semplice quando il linfonodo è di discrete dimensioni, palpabile e in sede superficiale; spesso tuttavia non ci troviamo di fronte a situazioni così agevoli. Per riuscire a eseguire tale procedura,  è indispensabile l’utilizzo di uno strumento che permetta di studiare e valutare queste strutture localizzate tra i tessuti.
Grazie alla donazione da parte dell’Associazione Italiana contro Leucemie-Linfomi e Mielomi di Genova con l’ausilio dell’ecografo di ultima generazione, è possibile limitare prelievi non diagnostici ed evitare ai pazienti inutili esami invasivi, in quanto individuiamo con più precisione il tessuto da asportare. In questi ultimi anni il Reparto è diventato Centro di riferimento per l’inquadramento diagnostico dei pazienti con disfunzioni ematologiche, grazie agli ottimi rapporti con le Unità Operative di eccellenza emato-oncologiche dell’IRCCS Policlinico San Martino.
E’ inoltre possibile eseguire biopsie linfonodali dell’addome con tecniche mini-invasive, grazie all’utilizzo della sonda laparoscopica, con conseguente minor stress chirurgico da parte del paziente ed un post operatorio più agevole. Inoltre, l’asportazione più precisa e selettiva ottenuta grazie all’ecografia porta ad un minor numero di complicanze peri-procedurali. Complicanze che, oltre a provocare un disagio, portano anche ad un ritardo nell’inizio della terapia mirata alla problematica ematologica, fondamentale per la guarigione dei pazienti”.


Nessun commento


A.I.L. - ONLUS
SEZIONE DI GENOVA
Presidente
FREDDI DE STEFANIS Liliana
Realized by ©CondorProject 2017 WebDesigner - IT
e-Mail:  info@ailgenova.it
PEC: ail_genova@pec.it
telefono e fax: +39 010 376 19 06
www.ailgenova.it
Torna ai contenuti